domenica 8 dicembre 2019  
 
 

 

 

 

Premio Valentino Giannotti 2011

 

a Laudomia Pucci

 

                                                                                 

 

 

Nella splendida cornice neoclassica della Sala Bianca della Villa Medicea del Poggio Imperiale si è tenuta la cerimonia di consegna del Premio Valentino Giannotti 2011 a Laudomia Pucci di Barsento. Istituito dal Lions Club Firenze, in ricordo del suo Socio Valentino Giannotti, il premio è riservato ad una personalità che si è distinta per la promozione dei valori e dello spirito della città di Firenze nel mondo.

  

Motivazioni del Premio

 

La Commissione del Club, Presieduta da Ugo Poggi e composta dai Soci: Enrico Mariani, Paolo Nasti, Eugenio Virgillito, lo assegna per l'anno 2011 a Laudomia Pucci di Barsento, in considerazione delle sue qualità umane e professionali, volendo premiare la sua attività di Ambasciatrice della cultura e dell'imprenditoria fiorentina, sulla scia dell'indimenticato Emilio Pucci che, dal 1947, fu pioniere della moda italiana nel mondo.
 
Grazie al lavoro di Laudomia Pucci di Barsento e dei suoi collaboratori, la EMILIO PUCCI è oggi una delle griffe di maggior appeals sui mercati internazionali del lusso, con 50 negozi diffusi in 18 paesi del mondo. Nonostante questo, essa ha voluto mantenere il suo Quartier generale presso la storica sede di Palazzo Pucci nel pieno centro storico fiorentino, dimostrando un legame indissolubile con i colori ed i profumi di Firenze e della Toscana.
 
Ben le si addice, la celebre frase di Leonardo da Vinci: “Tristo è quel discepolo che non avanza il suo maestro”  Laudomia Pucci di Barsento rappresenta appieno il caso di un discepolo di un passato straordinario spinto ad eccellere e superare l’eredità che ha ricevuto rispondendo ad un futuro carico di sfide. 
 
Molti infine i riconoscimenti internazionali attribuitigli, tra cui il recente, e prestigioso, titolo di “Chevalier des Arts et des Lettres”, ricevuto dalle mani del Ministro della Cultura francese Frédéric Mitterand, per essersi distinta per le creazioni in campo artistico e per il contributo che ha apportato alla diffusione delle arti nel mondo.

 

 

 

  

Al termine della serata Laudomia Pucci ha donato al Club il volume celebrativo della maison Emilio Pucci con una sua dedica particolare.

 

 
POWERED BY CYBERMAN
Copyright (c) 2006-2007 Lions Club Firenze
Condizioni d'Uso | Dichiarazione per la Privacy